Cassazione civile, sez. 6, 20.02.2018, n. 4049

Termine per l’impugnazione: 10 giorni dall’invio dell’avviso di giacenza

In caso di spedizione a mezzo posta di un avviso di accertamento, la notifica si considera eseguita decorsi dieci giorni dalla data di spedizione, tramite raccomandata, dell’avviso di giacenza. Pertanto la data del ritiro del plico da parte del contribuente, se successiva a tale termine, è irrilevante per il conteggio dei sessanta giorni e non può essere presa in considerazione, pena la decadenza dall’impugnazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: