Cassazione civile, sez. 3, 13.02.2018, n. 3429

La società di consulenza fiscale risponde per impegni presi

La società di consulenza, che in una missiva si impegnava a farsi carico dell’importo indicato in cartella e delle conseguenze per l’eventuale mancato sgravio da parte dell’amministrazione finanziaria, deve pagare alla propria assistita non solo la somma indicata nella cartella di pagamento emessa a seguito di controllo automatizzato della dichiarazione di redditi, ma deve versarle anche la somma liquidata in via equitativa dal giudice di merito a titolo del risarcimento danno per l’impiego di tempo e di personale necessario ad ovviare al suo errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: