Cassazione civile, sez. 6, 05.12.2017, n. 29015

Se la consegna del plico raccomandato viene effettuata a un soggetto differente dal destinatario dell’atto, il conseguimento dello scopo, nel caso di specie la costituzione dell’appellato, anche se solo per eccepirne la nullità, è passibile di sanatoria ex tunc.“In tema di notificazione a mezzo posta degli atti processuali, in caso di consegna del piego a persona diversa dal destinatario dell’atto, la mancata prova dell’avvenuta spedizione della cd. raccomandata informativa determina non l’inesistenza, bensì la nullità della notifica dell’atto di appello, suscettibile di sanatoria ex tunc per raggiungimento dello scopo nel caso di costituzione dell’appellato, anche se effettuata al solo fine di eccepire la nullità (Sez. 6-5, n. 24823 del 05/12/2016)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: