Commissione Tributaria Provinciale di Vicenza, sez. 2, 19.09.2017, n. 615

La mancanza della firma digitale (in formato .pdf con estensione “.p7m” nel file), determina l’invalidità della notifica della cartella di pagamento allegata alla Pec, in quanto manca la garanzia dell’integrità e immodificabilità del documento informatico e l’identificabilità del suo autore. Da qui l’annullamento delle cartelle di pagamento notificate, in via telematica ma in semplice formato Pdf, alla società impugnante, nel corso del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: