Giudice di Pace di Roma, sez. II, 25.02.2014, n. 2845

Le spese vanno poste a carico solidalmente di entrambi i convenuti, riconoscendo pertanto la culpa in vigilando dell’Agente di Riscossione, non avendo entrambi ottemperato secondo i criteri di diligenza e correttezza, sia nel richiedere l’iscrizione a ruolo delle somme senza alcun controllo del dovuto se correttamente richiesto e non ancora pagato dall’utente, sia nella corretta alligazione degli atti presupposti nella costituzione del titolo da eseguire e liquidate in dispositivo secondo i criteri di legge ed ex officio da distrarsi ex articolo 93 c.p.c.


Giudice di Pace di Roma, sez. II, 25 febbraio 2014, n. 2845

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: