Giudice di Pace di Roma, sez. VI, 14 amggio 2013, n. 48099

Nel merito, palese è l’errore in cui è incorso il verbalizzante nell’individuazione  della norma violata, in quanto il riferimento normativo relativo alla presunta violazione commessa non può individuarsi nell’art. 157/6 C.d.S., il quale  disciplina l’obbligo di segnalare in modo chiaramente visibile l’orario in cui la sosta ha avuto inizio ove la sosta è permessa per un tempo limitato, bensì l’art. 7/1 lett. f) C.d.S.. Palese pertanto la violazione della previsione normativa di cui all’art. 383, co. 1, C.d.S., laddove viene sancito che la norma citata deve essere esatta.mente citata.  Il provvedimento impugnato deve pertanto essere annullato, essendo ultroneo l’esame delle altre questioni proposte dal ricorrente.


Giudice di Pace di Roma, sez. VI, 14 amggio 2013, n. 48099

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: