Giudice di Pace di Roma, sez. VI, 24.07.2012, n. 62966

L’Amministrazione intimata non ha dato prova della regolarità e tempestività della notifica delle cartelle e dei verbali di accertamento, come era suo preciso onere, e ciò comporta l’accoglimento del ricorso a mente del disposto testuale dell’art. 201 CdS, che prevede l’obbligo di notificare il verbale entro 90 gg. dalla violazione. Il ricorso è fondato e deve essere accolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: