Giudice di pace di Roma, sez. VI, 19.07.2012, n. 34213

Nell’opposizione a cartella esattoriale emessa per il pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria, quando vengano dedotti motivi riguardanti la regolarità formale del procedimento esecutivo, l’ente delegato alla riscossione è litisconsorte necessario. (Nella fattispecie la Corte ha cassato con rinvio la sentenza del giudice di pace che non aveva provveduto all’integrazione del contraddittorio nei confronti dell’esattore nonostante fosse stata contestata la regolarità formale della cartella per mancata indicazione degli estremi della delega alla riscossione).

Conformi: Cassazione civile sez. II 16 gennaio 2008 n. 709


Giudice di pace di Roma, sez. VI, 19.07.2012, n. 34213

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: